Quali sono le componenti per PC più affidabili? La risposta in un report

Quali sono le componenti per PC più affidabili? La risposta in un report
di

La domanda che tutti i consumatori si pongono prima di comprare un nuovo hardware è "sarà affidabile?", "quanto durerà prima di rompersi?". Per cercare di rispondere a questi interrogativi, l'agenzia Puget Systems ha stilato una lista degli hardware più affidabili per i consumatori reperibili nei negozi ed utilizzabili per PC e per server.

Prima di iniziare nell'analisi dei dati di Puget, la compagnia stessa ha ricordato un'informazione vitale: né Intel né NVIDIA né AMD rendono pubblici i dati sull'affidabilità dei propri prodotti, perciò quelle di Puget sono solo delle stime. Inoltre, anche molti produttori minori non rendono disponibili tali dati per il pubblico: si tratta sicuramente di un punto su cui si potrebbe ancora migliorare molto, soprattutto per quanto riguarda le aziende più grandi del settore.

Inoltre, Puget ha spiegato che "filtriamo dai dati tutti i fallimenti dell'hardware che possono essere causati accidentalmente dai nostri tester, dai nostri impiegati e dai nostri clienti, compresi quelli legati ai danni di spedizione. Il nostro obiettivo è quello di isolare i problemi degli hardware, non quelli causati dagli esseri umani".

In campo CPU, il produttore con hardware meno affidabili è Intel, secondo la ricerca di Puget. In particolare, il tasso di fallimenti sale addirittura al 5,28% sulle CPU Intel Core di undicesima generazione, mentre non ci sono dati relativi alle più recenti CPU Intel Alder Lake. Al contrario, il failure rate delle CPU Intel di decima generazione è solo dello 0,19%, e anche quello degli Intel Xeon si mantiene stabilmente sotto l'1%. In campo AMD, invece, i dati sono più consistenti e si mantengono al di sopra del 2% sia per le CPU Ryzen 5000 (failure rate: 2,02%) che per gli AMD Threadripper Pro (failure rate: 2,48%).

In campo GPU, Puget non considera i dati relativi alle GPU AMD, spiegando che quest'ultima detiene una fetta di mercato molto minore di quella di NVIDIA, limitandosi dunque a confrontare i diversi produttori di schede grafiche basate sulle architetture dell'azienda di Santa Clara. In questo campo, le GPU prodotte direttamente da NVIDIA hanno failure rate molto bassi, pari allo 0,41% per le RTX serie 3000, mentre la percentuale di malfunzionamenti si alza all'1,63% in caso di GPU di produttori terzi. Pecora nera le NVIDIA Quadro RTX, con il 6,78% di failure rate, legato ad un problema alla porta VirtuaLink USB-C delle schede.

Infine, in campo SSD le memorie Samsung 870 EVO e QVO ottengono un perfect score, con una percentuale di malfunzionamenti pari allo 0%, confermandosi come le componenti più affidabili sul mercato del 2021. In generale, comunque, il failure rate degli SSD si mantiene piuttosto basso anche tra gli altri produttori, poiché gli SSD di Western Digital e Seagate rimangono molto affidabili, con failure rate compresi tra lo 0,5% e lo 0,75%.

FONTE: WCCFTech
Quanto è interessante?
3