Comune di Cagliari vittima di attacco hacker: PC fuori uso e sportelli in crisi

Comune di Cagliari vittima di attacco hacker: PC fuori uso e sportelli in crisi
di

Dopo l’attacco informatico al Comune di Brescia avvenuto nell’aprile 2021, nelle ultime ore è stato il Comune di Cagliari l’ultimo bersaglio del consueto gruppo di hacker: a causa del ransomware CryptoLocker, ora i PC a loro disposizione risultano inutilizzabili e gli sportelli offrono funzionalità a regime minimo.

Il comunicato diffuso nella giornata odierna da Palazzo Bacaredda è il seguente: “I servizi a sportello del Comune di Cagliari avranno funzionalità ridotta per un intervento di manutenzione straordinaria sul Sistema Informativo dell’Ente, dovuto ad un virus informatico. Il suggerimento per gli utenti è di recarsi presso gli uffici solo in caso di estrema necessità o urgenza e, per quanto possibile, di utilizzare i servizi online disponibili sul sito istituzionale”.

Con un messaggio inviato tramite WhatsApp ai dipendenti, invece, la direzione del Comune di Cagliari ha invitato i dipendenti a “non accendere assolutamente” i PC presenti negli uffici, i quali dovranno rimanere spenti con il cavo di rete scollegato per evitare una maggiore diffusione del ransomware CryptoLocker. Come tanti altri virus simili, anche questo una volta ottenuto l’accesso alla rete continua a propagarsi criptando ogni file presente nella memoria, chiedendo infine il tipico riscatto alle vittime. Al momento non è nota l’entità del riscatto richiesto e nemmeno se hanno infine deciso di pagarlo.

In Italia il 2021 è stato un anno difficile lato attacchi ransomware. Uno dei più recenti ha colpito Axios, società che gestisce i registri elettronici scolastici in molte regioni del Belpaese.

Quanto è interessante?
5