Con Windows 8.1 l’alta definizione anche sui display 4K

di

Il primo major update per l’ultimo arrivato della famiglia dei sistemi operativi di Microsoft, Windows 8.1, è stato concepito per migliorare prevalentemente l’esperienza d’uso sui dispositivi dalle dimensioni contenute, ma il gruppo di Redmond ha pensato anche ai professionisti della grafica, per i quali sono disponibili in commercio monitor con risoluzione ultra HD. Il gigante del software, per garantire la migliore resa visiva possibile, ha aggiunto nel suo sistema operativo il supporto nativo per i display Retina e per quelli 4K, anche in configurazione multi-monitor. Per visualizzare in maniera corretta icone e testo su uno schermo ad altissima risoluzione, è stato necessario trovare una soluzione in grado di garantire un’esperienza soddisfacente con l’interfaccia del sistema operativo e delle app: a parità di dimensione del pannello, quando si aumenta la risoluzione, si verifica una riduzione della grandezza dei pixel; nel momento in cui il numero di DPI cresce oltre una certa soglia, diventa molto difficile interagire con gli elementi mostrati sullo schermo.

Windows 8.1 risolve tutti questi problemi: per visualizzare con la giusta proporzione le interfacce utente su display 4K e Retina, gli ingegneri di Redmond hanno incrementato il massimo valore di scaling Dpi da 150% a 200%, così da migliorare la leggibilità del testo e favorire una migliore interazione con mouse e dita. Nel pannello di controllo, infatti, sono ora presenti quattro opzioni: Smaller - 100%, Medium -125%, Larger - 150% e Extra Large - 200%.

Quanto è interessante?
0