Nei confini della Via Lattea sono stati trovati dei "fossili"

Nei confini della Via Lattea sono stati trovati dei 'fossili'
di

In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Monthly Notice of the Royal Astronomical Society: Letters, gli astronomi utilizzando l'Osservatorio spaziale Gaia hanno studiato una parte spesso trascurata della galassia: l'area opposta al centro galattico, e hanno fatto una scoperta davvero molto interessante.

In particolare, sono state trovate strutture che facevano parte della Via Lattea fin dall'inizio, ma sono state così distorte da influenze esterne che difficilmente possono essere identificate. Questa regione è conosciuta come "anticentro galattico", dove sono stati trovati numerosi filamenti che non erano mai stati segnalati prima. I "misteri" sono molto, e uno studio passato aveva scoperto che le stelle più vecchie della Via Lattea si muovono in un modo inaspettato.

Le strutture sono davvero molte. Alcune potrebbero essere l'eredità di antichi bracci a spirale, mentre altre potrebbero essere le creste di onde prodotte da forze all'interno della galassia stessa. "Questa regione della Via Lattea è rimasta poco esplorata a causa della polvere interposta che oscura gravemente la maggior parte del piano centrale galattico", ha dichiarato il dottor Chervin Laporte dell'Università di Barcellona.

Una scoperta davvero molto importante, che aiuterà gli astronomi in futuro a ricostruire - tra le tante cose - anche la storia della nostra galassia. "Siamo stati sicuramente molto entusiasti di vedere che i dati sui movimenti di Gaia ci hanno aiutato a scoprire queste strutture filamentose", afferma infine l'esperto. "Ora dobbiamo capire cosa sono e come si sono create".

A proposito, sapete che secondo uno scienziato la Via Lattea è piena di civiltà distrutte?

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3