La connessione internet ad alta velocità ha appena raggiunto l'Artico

La connessione internet ad alta velocità ha appena raggiunto l'Artico
di

Anche uno dei luoghi più inaccessibili per l'essere umano sembra essere dotato di una buona connessione ad internet. A cosa potrebbe servire? Da ora sarà possibile inviare dati scientifici in una maniera più veloce e affidabile.

Ad effettuare l'impresa è stata una piccola startup chiamata Kepler Communications, che è riuscita a fornire una connessione a banda larga satellitare a una nave rompighiaccio tedesca che si trova attualmente nell'Artico. I ricercatori a bordo della nave stanno già utilizzando la connessione a internet per trasferire i dati ai loro colleghi che si trovano sulla terraferma. Finora, la connessione ha dimostrato velocità comprese tra 38 Mbps e 120 Mbps. Niente male.

Tutto questo nell'ambito della spedizione MOSAiC, la più grande - per quanto riguarda l'Artico - mai effettuata. Una nave rompighiaccio, chiamata Polarstern, rimarrà intrappolata nel ghiaccio marino per un anno, nel tentativo di capire come i cambiamenti climatici stanno rimodellando l'ambiente circostante.

I satelliti della Kepler Communications sfrecciano intorno al pianeta lungo un'orbita polare, a un'altitudine di circa 580 chilometri sopra la superficie dell'orbita terrestre bassa, girando intorno al mondo ogni 90 minuti, secondo quanto riportato dal sito Web della startup.

Fornire internet veloce e affidabile alle regioni più vulnerabili del pianeta aumenterà la quantità e, sopratutto, la qualità della ricerca scientifica e dei dati che potranno essere raccolti in queste regioni isolate.

Gli angoli più remoti del globo, in futuro, non avranno più segreti.

Quanto è interessante?
6
La connessione internet ad alta velocità ha appena raggiunto l'Artico