Continua la battaglia legale tra Apple e Samsung per il design del primo iPhone

di

E' un caso che non finisce mai, Apple e Samsung continuano la battaglia legale per il plagio del design del primo iPhone, negli Stati Uniti si arriva alla Corte Suprema.


Il primo scontro in tribunale tra Apple e Samsung è avvenuto nel 2012, ma la battaglia legale per la violazione del brevetto dell'iPhone 3G da parte della compagnia sudcoreana, sembra non essere ancora giunta ad una conclusione.Il primo caso si concluse con la corte che ordinò a Samsung di pagare oltre 1 miliardo di dollari di danni a favore di Apple. Questa cifra è stata poi abbassata negli anni successivi grazie ai vari appelli, fino ad arrivare a 400 milioni di dollari.

Nel rapporto di oggi si riferisce che la Corte Suprema avrebbe concordato a favore di Samsung la quale, pur avendo violato il brevetto dell’iPhone di Apple, non sarebbe tenuta ad un risarcimento così elevato. La domanda è se il risarcimento debba essere calcolato sui profitti totali ottenuti dai dispositivi incriminati o se il tutto va limitato solo ad una percentuale degli stessi.

Con la decisione di ieri, il giudice Koh ha dato nuovamente ragione a Samsung su questo punto e ha stabilito che la causa dovrà tornare ad un tribunale inferiore. Le due aziende hanno ora tempo fino al 25 ottobre dove sia Apple che Samsung dovranno presentare le carte per avanzare il caso e la documentazione che attesta la ragione delle parti.

FONTE: zdnet
Quanto è interessante?
7