Abbiamo conversato con l'IA di OpenAI proprio come in una chat di WhatsApp

Abbiamo conversato con l'IA di OpenAI proprio come in una chat di WhatsApp
di

Ormai siamo tutti soliti utilizzare applicazioni di messaggistica istantanea come WhatsApp e Telegram. Qui ci sono chat con amici e colleghi, ma avete mai pensato a cosa potrebbe succedere in una conversazione con un'intelligenza artificiale avanzata come quella realizzata da OpenAI? Be, abbiamo la risposta.

Infatti, dovete sapere che, come spiegato da Mohit Saini e come scritto su Medium da Thomas Wolf, il Transformer Language Model di OpenAI (GPT-2) è stato utilizzato come "base" per realizzare un interessante chatbot chiamato ConvAI. Accessibile tramite il sito ufficiale, quest'ultimo è un progetto di fondamentale importanza per capire le potenzialità dell'intelligenza artificiale.

Si tratta essenzialmente di un "robot" in grado di conversare autonomamente con le persone, in modo simile a quanto avviene, in modo più limitato, con gli assistenti virtuali. Non stiamo quindi parlando di uno di quei classici tool in grado di scrivere un testo a partire da una frase, ma di un vero e proprio chatbot avanzato con tanto di personalità.

A tal proposito, è possibile generare casualmente la "storia" dell'IA. Ovviamente, effettuando delle domande in merito, il chatbot mantiene sempre delle risposte consone alla sua "vita". Ad esempio, durante il nostro primo incontro, il "robot" amava la carne e la pizza, aveva una moglie insegnante, lavorava come venditore di auto e adorava dipingere quadri.

Quando gli abbiamo chiesto se conosce Everyeye, ha risposto di no, ma ha detto di sapere molto su di noi (ci stiamo ancora chiedendo se sia una minaccia o meno). Per quanto riguarda invece Hideo Kojima, a quanto pare sembra che tutti lo conoscano negli Stati Uniti d'America. Ovviamente la nostra conversazione è andata oltre e abbiamo pure stretto amicizia, tra un "come stanno i parenti?" e qualche discussione casuale, proprio come in una comune chat di WhatsApp.

Insomma, tralasciando la nostra divertente conversazione con il chatbot, vi consigliamo di provare ConvAI per comprendere meglio quale sarà il futuro dell'intelligenza artificiale.

FONTE: Medium
Quanto è interessante?
4
Abbiamo conversato con l'IA di OpenAI proprio come in una chat di WhatsApp