Il "core stage" del megarazzo SLS della NASA è pronto per eseguire un test cruciale

Il 'core stage' del megarazzo SLS della NASA è pronto per eseguire un test cruciale
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Le finestre di lancio per le missioni Artemis si avvicinano, e in molti si domandano se la NASA riuscirà o meno a rispettare tutte le date prefissate per riconquistare la Luna. Mentre i dubbi serpeggiano, l'agenzia non si perde in chiacchiere e ha quasi ultimato i test sul "core stage" dell'SLS.

Lo Space Launch System è il nuovo sistema propulsivo che sta prendendo vita negli stabilimenti NASA, concepito e creato per uno scopo ben preciso: riportare l'umanità sulla Luna entro il 2024. La sua enorme potenza permetterà agli equipaggi Artemis di avventurarsi in nuove rotte lunari, potendo immettersi in orbite polari (più complesse di quelle "equatoriali" sfruttate in passato per gli allunaggi Apollo).

La prima missione Artemis - senza equipaggio - è prevista proprio per quest'anno, entro la fine del 2021, ma il razzo non è ancora del tutto completato, e in molti si stanno domandando se non sia il caso già ora di mettere in conto un rinvio ad almeno il primo quadrimestre 2022. Sebbene su questo fronte la NASA non si sia sbottonata più di tanto, sappiamo invece che i test sull'SLS stanno procedendo bene, nonostante gli innumerevoli ritardi e problemi accumulati.

La nuova serie di test che sta per concludersi prende il nome di "Green Fire Test": suddivisa in otto diverse tipologie di sperimentazioni, aveva il compito di saggiare la bontà della propulsione, dei motori, nonché del sistema di lancio e di supporto per il razzo stesso. A fine dicembre 2020 abbiamo assistito al settimo test (con una piccola anomalia finale), ma ora l'agenzia americana è pronta a portare a termine la parte finale del GFT. Proprio questo evento è atteso con più curiosità e attenzione: sarà la prima volta che tutti e quattro i motori del "core stage" dell'SLS verranno accessi alla massima potenza per un massimo di otto minuti.

L'accensione è prevista per il 17 gennaio e se tutto andrà come previsto la NASA procederà ad "impacchettare" tutto e a spedirlo al Kennedy Space Center, preparando il palco per il lancio di Artemis-1. La spedizione dell'enorme cuore centrale dell'SLS verrà affidata all'enorme imbarcazione "Pegasus", di cui trovate una foto in calce alla news.

"Durante le nostre prove, il palco principale, il controller del palco e il software hanno funzionato perfettamente e non ci sono state perdite quando i serbatoi erano completamente carichi e riforniti per circa due ore", ha detto Julie Bassler, responsabile delle fasi SLS presso il Marshall Space Flight Center della NASA a Huntsville, Alabama. "I dati di tutti i test fino ad oggi ci hanno dato la fiducia necessaria per procedere con l'ultimo test a 'fuoco ardente'".

FONTE: NASA
Quanto è interessante?
3
Il 'core stage' del megarazzo SLS della NASA è pronto per eseguire un test cruciale