Coronavirus, gli esperti: tracciare gli smartphone degli utenti per frenare la pandemia

Coronavirus, gli esperti: tracciare gli smartphone degli utenti per frenare la pandemia
di

Si torna a parlare del monitoraggio degli spostamenti tramite smartphone per frenare la diffusione dell'OMS. Secondo la professoressa Marylouise McLaws, che fa parte dell'OMS, si tratta di uno sistema che si è già rivelato utile ed efficace per frenare la pandemia globale.

La dottoressa McLaws, consulente tecnico per la World Health Organization, ha dichiarato che questo approccio ha già dimostrato le proprie potenzialità in alcune nazioni che hanno appiattito la curva di contagio del Covid-19, soprattutto a Singapore, Taiwan e Corea del Sud.

In alcune dichiarazioni rilasciate per The Register, la McLaws ha affermato che a Singapore gli abitanti in pericolo di contagio sono stati invitati tramite SMS a restare in autoisolamento per quattordici giorni.

I cittadini, dal loro canto hanno dovuto abilitare i servizi di localizzazione sul proprio smartphone e fare periodicamente click su un collegamento inviato tramite messaggio di testo, che comunicava alle autorità i dati relativi alla posizione.

In questo modo il Sistema Sanitario è stato in grado di capire chi rispettava la quarantena e chi no. Inoltre, per evitare di barare, era necessario rispondere in un lasso di tempo molto breve.

Secondo la McLaws la tecnologia potrebbe rivelarsi fondamentale per frenare il Coronavirus in altre parti del mondo.

La Lombardia ha controllato le celle telefoniche dei propri abitanti per monitorare gli spostamenti, ma i dati ricevuti dagli operatori sono anonimi e riguardano solo la quantità di persone che si sono mosse, non i dati precisi.

Quanto è interessante?
4