Coronavirus, l'idea italiana: uno smartband per rispettare la distanza interpersonale

Coronavirus, l'idea italiana: uno smartband per rispettare la distanza interpersonale
di

L'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) ha messo a punto un progetto particolare ed allo stesso tempo pratico che, in caso di utilizzo massiccio da parte delle persone, potrebbe garantire la distanza interpersonale di un metro. L'idea alla base è molto semplice: un braccialetto che suona quando non si rispetta il distanziamento.

Il prototipo ha immediatamente fatto il giro del web e sono diverse le Regioni che stanno pensando di renderlo obbligatorio in spiaggia, negli stabilimenti balneari o nelle scuole d'infanzia.

Si chiama iFeel-You e si basa sul progetto europeo An.Dy. Il Dynamic Interaction Control Lab avvalendosi di una serie di algoritmi e tecnologie in grado di monitorare i parametri ed i movimenti del corpo umano, ha realizzato un braccialetto che vibra e suona quando attraverso un segnale radio rileva che la distanza da un'altra persona (che ovviamente deve averlo al polso) è inferiore a quella raccomandata dagli esperti.

L'utilità è doppia in quanto lo smartband può anche essere utilizzato per ricostruire la catena di contagio in caso di contatto stretto con un soggetto risultato positivo al Covid-19.

Il dispositivo include anche dei sensori per misurare la temperatura corporea, che è uno dei parametri tenuti maggiormente sott'occhio in quanto spia di una possibile infezione. I ricercatori spiegano che "potrà essere utilizzato all'interno di luoghi chiusi, ma anche all'aperto in situazioni dove l'accesso è controllato, ma non è semplice utilizzare altre tecnologie, quali smartphone e termocamere. Oltre alle realtà produttive, quindi, il braccialetto potrà trovare applicazione all'interno di villaggi turistici, centri benessere, aree sportive e parchi di divertimento".

In attesa dell'app Immuni, che dovrebbe vedere la luce entro fine mese, un altro progetto si affaccia sulla scena italiana. La tecnologia potrebbe davvero essere un nostro alleato in questa fase 2 dell'emergenza sanitaria.

FONTE: Repubblica
Quanto è interessante?
4