Cos'è ICANN, l'opzione evocata dall'Ucraina per scollegare la Russia da internet?

Cos'è ICANN, l'opzione evocata dall'Ucraina per scollegare la Russia da internet?
di

Nella serata di ieri su queste pagine abbiamo parlato della richiesta dell’Ucraina avanzata all’ICANN di revocare i domini russi e chiudere i DNS primari del paese. Ma di cosa si tratta e quali potrebbero essere i risvolti?

ICANN sta per Internet Corporation for Assigned Names and Numbers, e rappresenta una delle ultime sanzioni evocate dal governo dell’Ucraina contro la Russia, dopo che l’UE ieri ha ufficializzato il ban dal sistema SWIFT per sette banche russe.

Qualora l’ICANN dovesse accogliere le richieste del governo europeo (al momento non sono arrivate risposte a riguardo), verrebbero revocati tutti i domini emessi in Russia e chiusi i server DNS. Si tratterebbe di una mossa storica, che di fatto potrebbe bloccare l’accesso ai siti internet russi, mettendo potenzialmente offline l’intero paese.

A riguardo è stato molto chiaro il direttore di Packet Clearing House, un’organizzazione no profit che fornisce supporto e sicurezza ad infrastrutture internet critiche, Bill Woodcock. Secondo il ricercatore, qualora ICANN dovesse prendere di mira la Russia, nessuno in nessuna parte del mondo sarebbe in grado di raggiungere un sito web russo e gli stessi utenti della Russia “sarebbero in grado di visitare solo i siti web russi e non di altre parti del mondo”. L’obiettivo è quindi ostacolare soprattutto la propaganda russa che negli ultimi giorni è stata presa di mira anche dalle istituzioni europee.

Quanto è interessante?
6