Cosa cambia tra DVB-T2 e DVB-S2? Mancano pochi giorni allo switch off

Cosa cambia tra DVB-T2 e DVB-S2? Mancano pochi giorni allo switch off
di

Quando mancano ormai pochi giorni allo switch off al DVB-T2, andiamo ad analizzare un altro punto per evitare confusione tra gli utenti. La TV Italiana si appresta infatti ad affrontare una serie di cambiamenti importanti, tra cui i passaggi al DVB-T2 e DVB-S2, ma cosa cambia?

DVB-T2 sta per "Digital Video Broadcasting - Second Generation Terrestrial", vale a dire lo standard di nuova generazione per il digitale terrestre. In termini di benefici, è previsto un miglioramento della qualità visiva ed il rilascio della banda 694-790 MHz (qui abbiamo spiegato quando cambieranno le frequenze per il DVB-T2) che sarà a disposizione degli operatori telefonici per il 5G. E' previsto anche un cambiamento per lo standard di codifica del segnale, che supporterà l'HEVC Main10.

Il DVB-S2 sta per "Digital Video Broadcasting - Satellite 2" e, come suggerisce il nome, si tratta di un nuovo standard di trasmissione televisiva satellitare. Il processo prevede la dismissione del sistema di compressione e codifica MPEG-2 a favore dell'MPEG-4 o superiore. Per tanto, come abbiamo spiegato nel nostro approfondimento in cui abbiamo spiegato quali canali passeranno al DVB-S2 nel 2021, per agganciare questo nuovo standard sarà necessario dotarsi si una cam o decoder Tivùsat in grado di supportare l'HD ed il 4K.

Quanto è interessante?
2