Cosa cambia da Spotify Free a Premium? Le funzionalità precluse a chi non paga

Cosa cambia da Spotify Free a Premium? Le funzionalità precluse a chi non paga
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Di recente abbiamo fatto il punto della situazione sulle funzionalità di Spotify Gratis, evidenziando quali fossero le sue possibilità e come si inserisse all'interno dell'offerta della piattaforma.

Oggi cercheremo di guardare più nel dettaglio, invece, quali siano le funzionalità aggiuntive dedicate agli utenti Premium. Infatti, partendo dal presupposto che il catalogo messo a disposizione dal colosso dello streaming è il medesimo per entrambi gli abbonamenti, sono in molti a chiedersi cosa cambi veramente.

Sulla piattaforma, che anche per il 2021 si è confermata tra i servizi di musica in streaming più popolari, non esiste un solo piano Spotify Premium bensì quattro. Quello di partenza consente, con tre mesi gratis e poi a 9,99 euro al mese, di attivare un account con musica senza pubblicità, ovunque e anche offline, senza considerare la possibilità di poter riprodurre i contenuti on demand, quindi non soltanto in riproduzione casuale.

Per averlo su due account e dividere la spesa con la propria metà, il piano costerà 12,99 euro dopo un mese gratis di prova. Sempre dopo un mese di utilizzo gratuito, il piano Family consente di attivare fino a sei account a 15,99 euro al mese. In questo pacchetto, inoltre, è presente anche il filtro per bloccare i contenuti espliciti per proteggere i più piccoli.

Con gli stessi benefici del piano Premium troviamo anche l'offerta Student, dedicata agli studenti universitari. In questo caso il mese gratis è uno solo, mentre il costo mensile è di appena 4,99 euro.

Quanto è interessante?
1