Cosa sono queste figure inquietanti con la testa gigante trovate in Tanzania?

Cosa sono queste figure inquietanti con la testa gigante trovate in Tanzania?
di

Nel 2018 gli archeologi hanno trovato nella Swaga Swaga Game Reserve nella Tanzania centrale, una riserva di caccia, 52 rifugi rocciosi con all'interno dell'arte rupestre. Il tempo aveva cancellato la maggior parte di questi "dipinti su roccia", tranne uno che è risultato essere molto particolare agli occhi degli esperti.

Nel sito, chiamato Amak'hee 4, erano rappresentate tre misteriose figure antropomorfe con teste estremamente grandi. Non sappiamo l'età del dipinto rupestre, ma possiamo dire con certezza che risale a "qualche centinaio" di anni fa. È dipinto quasi interamente in pigmento rosso, ad eccezione di cinque figure in bianco.

Gli agenti atmosferici su questo pigmento e l'assenza di animali domestici suggeriscono che sia piuttosto antico, risalente al tempo delle società di cacciatori-raccoglitori nella regione. "Particolarmente degno di nota tra i dipinti di Amak'hee 4 è una scena incentrata su tre immagini", scrive l'archeologo Maciej Grzelczyk dell'Università Jagellonica in Polonia.

"In questo trio, le figure sembrano presentare teste di bufalo stilizzate. Queste forme ricordano l'avvallamento centrale nel profilo della testa di bufalo da dove si alzano le due corna per poi curvarsi verso l'esterno allontanandosi dalla testa, così come le orecchie rivolte verso il basso", continua l'esperto.

Non si tratta di un caso unico perché non lontano da Amak'hee 4, nella regione di Kondoa nella Tanzania centrale, due dipinti rupestri hanno una forte somiglianza con il trio scoperto recentemente. A proposito, ecco cosa rappresenta invece questa antica arte rupestre dell'Australia.

Quanto è interessante?
4
Cosa sono queste figure inquietanti con la testa gigante trovate in Tanzania?