Ecco cosa deve mangiare chi vuole fare un viaggio su Marte

Ecco cosa deve mangiare chi vuole fare un viaggio su Marte
di

Perché nessuno ha ancora proposto di spedire una persona, un cane o una scimmia in un viaggio spaziale oltre la Luna? Ci sono sicuramente alcune limitazioni ingegneristiche da affrontare, ma il problema principale è di natura prettamente biologica.

La vita sulla Terra è possibile grazie alla presenza dell'atmosfera, che ci da di che respirare ma, soprattutto, che ci scherma dai raggi cosmici. I raggi cosmici sono particelle provenienti dallo spazio esterno, con energia che può variare incredibilmente, fino a diventare elevatissima e pericolosa per il nostro organismo.

Quando un astronauta si trova al di fuori dell'atmosfera, la sua unica protezione dai raggi cosmici è la sua tuta, e la sua salute è a rischio, soprattutto in caso di lunghe permanenze in orbita. Per questo motivo gli astronauti prendono pastiglie radio-protettive e sono soggetti a trattamenti anti-ossidanti.

I raggi cosmici più energetici arrivano persino a danneggiare o distruggere le proteine del DNA degli astronauti. Prima di poter mandare uomini su Marte, o oltre, magari su un esopianeta, sarà necessario attendere lo sviluppo di una nuova branca della medicina, la Medicina Spaziale.

Oltre a malattie associate all'esposizione a radiazione, come il cancro, un nuovo studio considera gli effetti di questo ambiente ostile alla vita sul sistema cardiovascolare del nostro organismo. La struttura del cuore degli astronauti potrebbe cambiare, perdendo tessuto fibroso e aumentando l'incidenza di infarti, arteriosclerosi, infiammazioni e apoptosi.

La dieta degli astronauti deve essere ben progettata per contenere vegetali antiossidanti come spinaci, vitamina C. Nel frattempo, sono in corso studi in laboratorio per capire più a fondo l'effetto dei raggi cosmici sui tessuti del nostro organismo.

FONTE: Phys Org
Quanto è interessante?
2