A cosa serve questo minuscolo pancreas in provetta?

A cosa serve questo minuscolo pancreas in provetta?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In una ricerca pubblicata sulla rivista Cell Stem Cell dalla Weill Cornell Medicine di New York, un team di ricercatori ha collocato un mini-pancreas all’interno di una provetta. Per quale motivo l’avrebbero fatto?

In realtà le intenzioni dei ricercatori guidati dal chirurgo Todd Evans, appaiono chiare sin da subito. Sono state adoperate delle cellule di topo, al fine di creare un vero e proprio organoide con al suo interno diverse mutazioni genetiche, tra cui quella molto diffusa del gene Kras. In tal modo è stato possibile "realizzare" l'adenocarcinoma duttale del pancreas, ovvero uno dei tumori più comuni per questo organo.

I ricercatori sono quindi passati a testare più di 6.000 molecole per riuscire a identificare nuovi farmaci nella lotta contro questa forma tumorale. Dopo aver visto come operare i tumori con un martello pneumatico, i risultati appaiono anche questa volta decisamente promettenti.

Appare evidente infatti, l'efficacia di un farmaco già utilizzato precedentemente in ambito cardiovascolare, ma poi ritirato dal commercio in diversi Paesi per via dei suoi effetti collaterali.

Sono state in realtà sufficienti piccole dosi per bloccare la crescita del tumore in tutti gli organoidi contenenti la mutazione Kras G12D. Oltre a bloccarne la crescita, il farmaco è stato anche in grado di distruggerne la maggior parte in pochi giorni, senza particolari effetti collaterali.

Il team ha inoltre scoperto che questa peculiare mutazione tende ad aumentare significativamente i livelli di colesterolo, ponendo un nuovo tassello verso la completa comprensione di queste gravi forme tumorali.

Sebbene sia necessario modificarlo e dopo aver visto il mini-cervello creato in laboratorio, questo farmaco potrebbe quindi aprire la strada allo sviluppo di nuove molecole con un'efficacia simile ma meglio tollerate dal nostro organismo.

FONTE: cell

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi