Cosa significa DVB-T2 HEVC? Le due sigle non sono la stessa cosa

Cosa significa DVB-T2 HEVC? Le due sigle non sono la stessa cosa
di

Si sente spesso parlare, ora che ci avviciniamo al "nuovo digitale terrestre", di DVB-T2 HEVC. Queste due sigle vengono spesso utilizzate "in accoppiata", ma in realtà fanno riferimento a tecnologie diverse. Risulta dunque interessante fare chiarezza una volta per tutte sulla questione.

Ebbene, dovete sapere che DVB-T2 sta per "Digital Video Broadcasting - Second Generation Terrestrial". In parole povere, si tratta del digitale terrestre di seconda generazione, che fa seguito al DVB-T di cui abbiamo fatto uso in questi anni. Se volete approfondire l'argomento, consigliamo di dare un'occhiata al nostro articolo relativo alla differenza tra DVB-T e DVB-T2. nonché all'analisi legata ai cambiamenti del digitale terrestre in Italia nel corso degli anni.

Per quel che riguarda, invece, HEVC, questa sigla sta per "High Efficiency Video Coding". Si tratta di uno standard di compressione video originariamente approvato nel lontano 2013. Molti lo definiscono come l'erede del H.264/MPEG-4 AVC, per intenderci. D'altronde, non a caso spesso HEVC viene chiamato anche H.265.

Abbiamo già spiegato su queste pagine quali sono i vantaggi in generale portati dal DVB-T2. Non si sente invece analizzare spesso la questione del codec HEVC. In ogni caso, quest'ultimo dispone di un algoritmo di compressione molto più avanzato rispetto al precedente H.264. Pensate che il nuovo standard è in grado di offrire un rapporto di compressione doppio, senza perdita di qualità.

Quanto è interessante?
1
Cosa significa DVB-T2 HEVC? Le due sigle non sono la stessa cosa