Il Covid-19 non ferma la Cina: i veicoli del paese toccheranno il suolo marziano a Luglio

Il Covid-19 non ferma la Cina: i veicoli del paese toccheranno il suolo marziano a Luglio
di

Quello che ha colpito non solo la Cina ma anche gran parte dei paesi, in modo più o meno grave, è il coronavirus. Nonostante le previsioni dell'imminente futuro, soprattutto in Italia, sembrino non proprio favorevoli, la Cina ha intenzione di proseguire con la sua missione verso il Pianeta Rosso.

Molte strutture che si occupano di ricerca e studio, in Cina, hanno subito un calo della "manodopera" a causa del Covid-19, ma questo non li ha fermati. I team stanno tutt'ora lavorando per costruire i veicoli idonei al viaggio verso Marte, previsto per luglio di quest'anno.

In origine, in questa data estiva, dovevano essere lanciati almeno cinque razzi verso il pianeta ma a fronte della Pandemia (così com'è stata dichiarata dall'OMS recentemente) che sta colpendo il mondo, attualmente, non è possibile dirlo con certezza. Infatti, sebbene la Cina continui a costruire e a prepararsi nel miglior modo, alcune aziende la cui produzione è essenziale all'assemblaggio dei veicoli hanno sede a Wuhan (la città diventata "fantasma").

Mancano solo quattro mesi al lancio ma la Cina non si perde d'animo e per il momento, come già detto, conferma che i suoi razzi partiranno per Marte verso luglio. Sarà vero? Lo scopriremo solo tra un paio di mesi. Staremo a vedere.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
2