È stata creata una "lingua artificiale" che riesce a riconoscere rapidamente i liquidi

di

IBM ha presentato al mondo Hypertaste, una "lingua artificiale" in grado di individuare rapidamente la composizione chimica liquidi. L'ultima creazione di IBM è infatti alimentata dall'intelligenza artificiale.

Il dispositivo potrebbe essere utilizzato per identificare rapidamente un liquido, senza bisogno di controllarlo prima in laboratorio, ad esempio per controllare la qualità dell'acqua a distanza e per controllare l'alcol contraffatto (che potrebbe essere dannoso).

Tutti questi controlli vengono effettuati inviando un campione del liquido in laboratorio, un processo non immediato e costoso. Hypertaste è stato presentato come un'alternativa a questo approccio, rendendo possibile vedere la composizione di un liquido, in un minuto, attraverso lo smartphone.

La lingua artificiale utilizza un metodo chiamato "sensing combinatorio", che coinvolge singoli sensori che rispondono simultaneamente a diversi prodotti chimici in un liquido. I dati ottenuti vengono poi trasmessi su un cloud, e un algoritmo di apprendimento automatico fornisce i risultati sul telefono dell'utente, grazie a un ampio database.

Hypertaste potrebbe rivelarsi utilissimo in tantissimi settori, tra cui l'industria alimentare e delle bevande, in quello ambientale che si svolge in aree remote e per l'industria medica e farmaceutica. In uno scenario più comune, Hypertaste potrebbe essere usato per testare il contenuto delle bevande e per controllare la qualità degli ingredienti di un liquido specifico.

FONTE: slashgear
Quanto è interessante?
5
È stata creata una 'lingua artificiale' che riesce a riconoscere rapidamente i liquidi