E' stata creata una sostanza malleabile come la plastica ma completamente biodegradabile

E' stata creata una sostanza malleabile come la plastica ma completamente biodegradabile
INFORMAZIONI SCHEDA
di

E’ stato creato un nuovo materiale, completamente biologico, unendo fibre di cellulosa prelevata dal legno di betulla e la seta prodotta comunemente dai ragni per creare le ragnatele.

La sostanza sviluppata è estremamente solida e resistente ma anche estremamente malleabile.

Ha le stesse caratteristiche della plastica, gli stessi pregi ma, a differenza di essa, non inquina perché è completamente biodegradabile visto che i suoi componenti provengono solamente da materiale organico.

Questo materiale potrebbe diventare un valido sostituto alle plastiche che, sappiamo, con il suo difetto di disfarsi in microplastiche, sta lentamente inquinando il nostro mondo a partire dalle acque e dalle creature acquatiche e quindi, indirettamente, danneggia anche noi che ci nutriamo di pesci.

A fare questa scoperta e realizzare il materiale è stato un team di ricerca dell’Università di Aalto.

La natura ci offre servizi e materiali in grande quantità e sta a noi e alla nostra intelligenza saperli sfruttare, sempre nel rispetto di madre natura che ci regala tutto quello che serve alla nostra sopravvivenza.

In questo caso, dalla natura gli scienziati hanno prelevato delle semplici fibre di cellulosa del legno (dall’albero di betulla) e delle delicatissime fibre di seta prodotte dai ragni che intessono le loro ragnatele e, dopo averle allineate e montate su una matrice adesiva, hanno creato questo nuovo materiale completamente biodegradabile.

Le sue caratteristiche di resistenza e malleabilità lo rendono ideale come sostituto della plastica ma anche nell’industria tessile e come materiale per creare strumenti medici come fili chirurgici e garze.

Tuttavia le fibre di seta delle ragnatele non sono state estratte da ragni bensì da batteri.

E’ stata “incollata”, all’interno del DNA dei batteri, la sequenza di geni per sintetizzare la seta e questo ha permesso loro di dar vita alla ragnatela dei ragni. Nonostante questa stranezza, la seta prodotta dalle cellule è uguale in tutto e per tutto a quella prodotta dai ragni in vivo.

FONTE: Phys.Org
Quanto è interessante?
7