INFORMAZIONI SCHEDA
di

Utilizzando nanomateriali accuratamente realizzati, gli scienziati dell'Università di Agricoltura e Tecnologia di Tokyo sono stati in grado di piegare la luce in un modo che nessun materiale naturale potrebbe mai fare, secondo una ricerca pubblicata questo mese sulla rivista Optics Express. Il risultato? Un vero ologramma della Terra che gira.

Pian piano, infatti, sembra che la tecnologia di Star Wars stia diventando realtà... certo manca senza dubbio moltissimo per la creazione di un'iperguida come quella vista nel Millennium Falcon. Tornando all'ologramma, invece, per ora l'effetto non è cinematograficamente perfetto e l'ologramma stesso è un po' "stravagante", poiché è solo un loop di 48 fotogrammi, ma rappresenta il primo incredibile esempio del suo genere.

Altri team, in passato, hanno realizzato le loro versioni degli ologrammi, tuttavia questo nuovo progetto è molto più sofisticato. E, cosa molto importante, a differenza di quelli passati, questo nuovo ologramma può essere visualizzato da quasi tutte le angolazioni e non utilizza complicati effetti e trucchi ottici.

Per scomporre il laser nel modello di un globo, il nanomateriale è dotato di minuscole scaglie che sono persino più piccole della lunghezza d'onda della luce del laser rosso. Costruire quel materiale, però, richiede moltissimo tempo: secondo i ricercatori, un ologramma di soli sei minuti richiederebbe 800 ore per essere preparato.

"L'obiettivo è quello di sviluppare questa tecnologia per produrre alla fine tutti i colori", ha dichiarato l'ingegnere e autore dello studio Kentaro Iwami in un comunicato stampa. "E, inoltre, vogliamo che sia visibile da qualsiasi angolazione: una proiezione tridimensionale dell'intero emisfero". Insomma, sicuramente una tecnologia davvero interessante e, sopratutto, particolare. Potrebbe prendere piede nel prossimo futuro? Sicuramente gli usi saranno molteplici.

FONTE: phys
Quanto è interessante?
7