La capsula Crew Dragon di SpaceX torna sulla Terra dopo due mesi

La capsula Crew Dragon di SpaceX torna sulla Terra dopo due mesi
di

Il 27 maggio 2020 era in programma la tanto attesa partenza della capsula Crew Dragon di SpaceX con a bordo gli astronauti americani della NASA, erano in tantissimi in tutto il modo ad essere connessi alla diretta ufficiale del volo.

La partenza venne rimandata a causa delle condizioni climatiche sfavorevoli, fu spostata al 30 maggio dello stesso anno. Dai tempi dello Space Shuttle, nel 2011, questo è stato il primo volo orbitale con equipaggio umano di stampo completamente americano.

Il 2 agosto 2020, la capsula Crew Dragon ha fatto ritorno sulla terra, posandosi orgogliosa sulle acque del Golfo del Messico, a Pensacola, una cittadina della Florida. Nessun problema, l'ammaraggio è andato benissimo e dopo qualche minuto dall'atterraggio la nave Go Navigator ha trainato la capsula firmata SpaceX per permettere agli astronauti di essere portati fuori.

La missione spaziale è stata un vero successo, infatti, probabilmente con meno timore di prima, è stato annunciato che il 21 settembre si verificherà il lancio di Crew1: la prima missione operativa di SpaceX con una nuova capsula che ospiterà ben quattro astronauti, conducendoli nuovamente verso la Stazione Spaziale Internazionale. Il presidente Trump, dopo il ritorno di Behnken e Hurley, ha così postato su Twitter: "E' fantastico riavere sulla terra i due astronauti della NASA dopo una missione durata due mesi e risultata un successo. Grazie a tutti!"

Missioni di questo calibro che, per fortuna, avvengono in tutta sicurezza e senza particolari controindicazioni, sono il chiaro esempio di ciò che per noi potrà diventare sempre più consueto e ordinario, il tutto in pochi anni. Lasciare la terra, raggiungere una stazionale spaziale o chissà, magari anche un pianeta, sarà sempre più semplice.

Quanto è interessante?
3