Criptovalute, il bridge Nomad vittima di un attacco hacker: in fumo 200 milioni di Dollari

Criptovalute, il bridge Nomad vittima di un attacco hacker: in fumo 200 milioni di Dollari
di

Dopo la scoperta da parte dell'FBI delle false app di criptovalute che hanno derubato gli utenti americani per un totale di 42 milioni di Dollari, nelle scorse ore si è verificata un'altra colossale truffa nel mondo crypto. Ad essere colpito è stato il bridge di criptovalute di Nomad, che ha perso la bellezza di 200 milioni di Dollari.

Stando a quanto spiegato da The Verge, il bridge Nomad è un sistema pensato per trasferire crypto da una blockchain all'altra. A quanto pare, il protocollo sarebbe stato colpito da un gruppo di hacker il 1 agosto: gli hacker avrebbero sfruttato una falla per sottrarre più di 200 milioni di Dollari dal bridge.

La stessa Nomad ha confermato su Twitter che l'attacco si è effettivamente verificato, ma ha anche spiegato che non possiede ulteriori dettagli su quest'ultimo, sugli hacker che lo hanno portato avanti e sulle modalità dell'attacco. Ovviamente, le investigazioni sono già in corso, anche se non è chiaro quali autorità se ne stiano occupando.

Un ricercatore di Paradigm, Samczsun, ha spiegato sempre su Twitter che i malintenzionati avrebbero sfruttato mediante un exploit un problema di configurazione del bridge Nomad, che permetteva a chiunque avesse delle sufficienti conoscenze informatiche di autorizzare i propri stessi prelevi. Il risultato dell'exploit è stato definito un "caos" in cui chiunque, per la bellezza di 160 minuti circa, ha potuto inserire l'indirizzo nel proprio wallet nelle transazioni in corso e rubare valute digitali.

Sempre Nomad, infine, ha spiegato nelle scorse ore di essere già al lavoro con degli esperti di intelligence sulla blockchain per individuare chiunque abbia usato l'exploit e ripristinare i fondi trafugati illegalmente. Al momento, comunque, non sappiamo ancora se le procedure di recupero dei fondi avranno successo.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
1