Adesso online
Injustice 2
Adesso online
SchiacciSempre prova in live le Tartarughe Ninja

Criptovalute: il Ministero dell'Economia prepara un registro, pronto il decreto

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Anche l'Italia si muove dal fronte delle criptovalute. Secondo quanto riportato dall'odierno numero del quotidiano Repubblica, il Ministero dell'Economia e delle Finanze avrebbe già in serbo un programma che prevede l'istituzione di un registro ufficiale a cui si dovranno iscrivere tutti coloro i quali hanno intenzione di offrire servizi simili.

Il quotidiano sostiene che i tecnici del MEF avrebbero già preparato una bozza del decreto e vorrebbero fare in fretta, in modo tale da arrivare alle consultazioni del prossimo 4 Marzo con il tutto già pronto, sebbene ovviamente non sia possibile approvarlo.

Il Ministero, però, sottolinea come sia già in programma una normativa antiriciclaggio che "i prestatori di servizi relativi all'utilizzo di valuta virtuale debbano assolvere agli obblighi antiriciclaggio per evitare che le transazioni effettuate con le cripto valute possano essere utilizzate per fini illegali". Le novità più interessanti sono quelle che arrivano dalla bozza del decreto, pubblicata da Repubblica, in cui si legge che "chiunque sia interessato a svolgere sul territorio italiano l'attività di prestatore di servizi relativi all'utilizzo di valuta virtuale, l'obbligo di comunicazione al Ministero dell'Economia e delle Finanze. Riprendendo la definizione introdotta dal decreto" sull'antiriciclaggio. Il decreto sottolinea anche che la valuta virtuale, "utilizzata come mezzo di scambio per l'acquisto di beni e servizi non è emessa da una banca centrale o da un'autorità pubblica, non è necessariamente collegata a una valuta avente corso legale".

Il decreto si rivolge anche ai negozianti e professionisti che hanno intenzione di accettare le valute virtuali. Questi saranno costretti a comunicare al Ministero le intenzioni. "L'iniziativa mira a realizzare una prima rilevazione sistematica del fenomeno, a partire dalla consistenza numerica degli operatori del settore che, a regime, dovranno ad iscriversi in uno speciale registro tenuto dall'OAM, l'Organismo degli Agenti e dei Mediatori, per poter esercitare la loro attività sul territorio nazionale" si legge nel decreto, che si riferisce all'Organismo come un sistema simile a quello dei Compro Oro.

Ovviamente al momento il tutto è ancora nelle fasi embrionali, ma il MEF vorrebbe accelerare il più possibile.

FONTE: Repubblica
Quanto è interessante?
3