Crisi FTX, la storia di Sam Bankman-Fried diventerà un film: Apple compra i diritti

Crisi FTX, la storia di Sam Bankman-Fried diventerà un film: Apple compra i diritti
di

La fulminea crisi di FTX, che nel giro di pochi giorni, tra inizio e metà novembre, ha portato l'exchange prima ad essere quasi comprato da Binance e poi a dichiarare bancarotta e a subire un attacco hacker, sembra essere finalmente finita. Ora, però, pare che siano in arrivo un libro e un film tratti dalla vicenda.

Stando a quanto riporta Deadline, infatti, Apple avrebbe ottenuto i diritti della storia di FTX, con lo scopo di farne un film per il grande schermo e per Apple TV+. Facciamo chiarezza: Apple sarebbe vicina ad un accordo con il saggista Michael Lewis per l'acquisto dei diritti sul suo ultimo saggio, che segue le vicende degli ultimi sei mesi di FTX e del suo fondatore, Sam Bankman-Fried.

Per chi non lo sapesse, Lewis è un importantissimo giornalista e saggista economico americano, dalle cui opere sono state tratte pellicole amatissime come La Grande Scommessa, candidato all'Oscar nel 2015 e che aveva tra i suoi protagonisti attori del calibro di Christian Bale, Steve Carrell, Ryan Gosling e Brad Pitt. Non solo: lo stesso Lewis ha scritto anche libri di enorme impatto sulla cultura americana, come Moneyball e The Blind Side.

Lewis si è dunque trovato nel posto giusto al momento giusto, seguendo la vita di Sam Bankman-Fried, ritenuto fino a qualche settimana un "genio della finanza occidentale" e delle criptovalute, proprio negli ultimi periodi prima del collasso di FTX, che si è risolto con la bancarotta dell'exchange, l'abbandono del timone della compagnia da parte dello stesso Bankman-Fried, ora indagato dalle autorità giudiziarie americane, e un attacco hacker milionario ai danni di FTX stesso.

Secondo Collider, quello stipulato da Apple sarebbe un accordo milionario, ed avrebbe superato la concorrenza di Amazon e Netflix, entrambe fortemente interessate alla realizzazione di una pellicola sull'instant book di Michael Lewis.

FONTE: Macrumors
Quanto è interessante?
2