Crisi dei semiconduttori, il CEO di Intel lapidario: "durerà fino al 2023"

Crisi dei semiconduttori, il CEO di Intel lapidario: 'durerà fino al 2023'
di

L'amministratore delegato di Intel, Pat Gelsinger, ha fornito delle nuove stime e previsioni sull'andamento della crisi globale dei semiconduttori nel 2022. Il dirigente si è detto piuttosto pessimista sull'anno che sta per iniziare, a dispetto di quanto creduto da molti.

In un'intervista con il Nikkei Asia, il CEO ha osservato che la carenza di chip probabilmente durerà fino al 2023 a causa dell'aumento della domanda ed il prosieguo della pandemia.

Gelsinger, nello specifico, ha affermato che "la carenza complessiva di semiconduttori è piuttosto significativa e l'industria stava crescendo di circa il 5% prima del Covid, che ha interrotto le catene di approvvigionamento, portandole in territorio negativo". Proprio durante la pandemia di Covid-19, infatti, la domanda ha riportato un incremento del 20% su base annua "e le catene di approvvigionamento ferme hanno creato un divario molto ampio, il tutto mentre la domanda continuava a crescere".

Proprio per questo motivo, è necessario ancora del tempo per incrementare la capacità produttiva in risposta a questo picco della domanda, e probabilmente bisognerà attendere il 2023 per poter vedere la luce in fondo al tunnel.

Parole in linea con le previsioni di alcuni esperti sulla crisi dei semiconduttori: qualche settimana fa alcuni hanno spiegato che questo shortage potrebbe "continuare indefinitamente".

FONTE: Techradar
Quanto è interessante?
2