Crolla la borsa di Tokio: -6%

di

Come era prevedibile la borsa di Tokio, chiude a picco nella prima seduta dopo il terremoto. L'indice Nikkei perde il 6,18%. Le aziende Hi-tech le più colpite: Sony -9,1%, Hitachi -16.2% e Toshiba -16,3%. Le ultime due aziende subiscono forti perdite in quanto legate al business delle centrali nucleari (in forti difficoltà soprattutto quelle della costa orientale, colpite dallo Tsunami e vicine all'epicentro. Nuove esplosioni nella centrale di Fukushima. Sony chiude le fabbriche a causa dei danni). In Giappone nel mentre è attesa un'altra forte scossa di "assestamento" di magnitudo 7, sperando che non provochi altri disastri, soprattutto tra la popolazione, ma anche per le aziende tecnologiche che rappresentano la principale fonte di sostentamento per i lavoratori giapponesi, quindi la base sulla quale ricostruire il Paese. Il bilancio vittime ufficiale purtoppo, di ora in ora, continua a salire: 5 mila tra morti e dispersi.

Il quotidiano dailymail ha pubblicato alcune immagini prima e dopo il terremoto: vi lasciamo al link

Quanto è interessante?
0