CSIRT avverte emergenza cyberattacchi in Italia il 6 marzo: aziende nel mirino

CSIRT avverte emergenza cyberattacchi in Italia il 6 marzo: aziende nel mirino
di

La cyberguerra tra Russia e Ucraina, o meglio tra Russia e il blocco occidentale a supporto delle forze ibride ucraine, prosegue tra l’utilizzo di malware mai visti prima e minacce anche per il Vecchio Continente. Giusto in queste ore è suonato in Italia un allarme per possibili cyberattacchi ai danni del governo e delle aziende del Belpaese.

Al momento della scrittura della notizia l’avviso starebbe circolando nei canali interni della Anc-Agenzia nazionale di cybersicurezza e, nello specifico, del Csirt (Computer Security Incident Response Team), nucleo operativo dell’Agenzia stessa che avrebbe lanciato in primis tale avvertimento. Secondo quest’ultimo, nel mirino dei cybercriminali in questione ci sarebbero enti governativi e industriali con priorità, ovviamente, per le autorità politiche.

Il Csirt ha avvertito i soggetti interessati della potenziale emergenza, consigliando loro di prestare massima attenzione nella giornata di domani, domenica 6 marzo 2022, per qualsiasi possibile segnale di attacco in corso. Non è nota con esattezza la provenienza degli attacchi in questione, ergo ora come ora il sospetto rimane nel contesto del conflitto russo-ucraino: proprio alla luce della attenzione riversata sulla guerra in corso, i cybercriminali potrebbero agire sfruttando la tensione del momento con attacchi mirati all’Occidente.

Nel mentre, Anonymous ha pubblicato i dati personali di 120mila soldati russi.

Quanto è interessante?
5