I cubesat soprannominati WALL-E ed EVE intorno a Marte hanno smesso di funzionare

I cubesat soprannominati WALL-E ed EVE intorno a Marte hanno smesso di funzionare
di

Il 2 febbraio 2020, la NASA ha concluso la missione Mars Cube One (MarCO). I due piccoli cubesat vennero lanciati insieme al lander InSight della NASA, che raggiunse il Pianeta Rosso a novembre 2018. I satelliti gemelli furono i primi cubesat a lasciare l'orbita terrestre e riferirono alla Terra il pericoloso atterraggio del lander.

Cos'è un cubesat? In poche parole si tratta di un satellite in miniatura. Ci sono tanti tipi di questi veicoli spaziali e tutti sono realizzati a bassissimo costo. Negli anni i cubesat si sono fatti valere, dimostrando la loro efficacia nelle missioni spaziali.

"WALL-E ed EVE si sono esibiti esattamente come ci aspettavamo", ha dichiarato Andy Klesh, ingegnere capo della missione MarCO, del Jet Propulsion Laboratory della NASA, riferendosi ai cubesats con i loro soprannomi tratti dal film WALL-E. "Sono stati un test eccellente di come i cubesat possano essere utilizzati nelle future missioni, fornendo agli ingegneri un feedback accurato al momento dell'atterraggio."

Come previsto, i satelliti si sono "zittiti" a causa delle loro orbite troppo vicine verso il Sole. L'agenzia spaziale americana ha provato a ristabilire le comunicazioni con i gemelli nella seconda metà del 2019, ma i tentativi non hanno avuto successo, secondo una nuova dichiarazione della NASA. In futuro, i cubesat verranno ampiamente utilizzati in altre missioni: ad esempio durante la prima missione Artemis della NASA, un volo senza equipaggio in orbita attorno alla Luna.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
3