di

I ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno pubblicato online i video di questi "cubi robot" che sembrano avere una mente propria. Chiamati M-Blocks 2.0, sono capaci di muoversi in modo indipendente, arrampicarsi l'uno sopra l'altro, girare a mezz'aria e tanto altro.

Ognuno di questi cubi ha all'interno un volano che si muove all'incredibile velocità di 20.000 giri al minuto, mentre all'esterno ci sono codici a barre e magneti per aiutare gli automi a riconoscersi e attaccarsi l'un l'altro.

Come fanno a muoversi? Grazie a degli algoritmi pre-programmati che indicano ai blocchi cosa fare e come interagire tra loro. "M sta per movimento, magnete e magia", afferma Daniela Rus, direttrice del Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) presso il MIT.

"'Movimento', perché i cubi possono muoversi saltando. 'Magnete', perché i cubi possono connettersi tra loro usando i magneti, e una volta connessi possono muoversi insieme e assemblare strutture. 'Magia', perché il cubo sembra essere guidato dalla magia", aggiunge la donna.

Per cosa potrebbero essere utilizzati questi particolari robot? Potrebbero assemblare ponti e scale per salvare le persone bloccate dopo un disastro naturale, ad esempio. Il tutto, ovviamente, aumentando il numero di cubi, un compito relativamente semplice secondo quanto affermato dagli addetti ai lavori.

Quanto è interessante?
5