Cura al cancro? Secondo i medici esiste e sta nel far crescere l'oro all'interno di esso

Cura al cancro? Secondo i medici esiste e sta nel far crescere l'oro all'interno di esso
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un gruppo di ricercatori ha scoperto il modo per sintetizzare minuscole nanoparticelle d'oro all'interno delle cellule dei tumori, questo favorisce la visione delle immagini ai raggi X ma può persino distruggerle.

In passato è già stato utilizzato l'oro, ridotto in nanoparticelle, per combattere la crescita del cancro ma il suo uso è stato "parsimonioso", in quanto non vi erano abbastanza prove. Attualmente, però, nuove tecniche per il suo utilizzo sono state introdotte e consentono, come già detto, la sintesi delle minuscole particelle d'oro direttamente all'interno delle cellule cancerose.

"Questo è un approccio molto promettete per l'applicazione della somministrazione di farmaci antitumorali" ha detto Dipanjan Pan, il coautore dello studio e professore della Maryland University, nella contea di Baltimora. Il test è avvenuto sui topi di laboratorio, le nanoparticelle del metallo rosso sono state sciolte in una soluzione di glicole polietilenico, creando oro ionico, cioè sali d'oro. Successivamente il liquido è stato inserito nelle cellule tumorali e le particelle hanno cominciato a generarsi all'interno.

Il tumore del topo è stato letteralmente annientato riscaldando semplicemente le particelle di oro con un laser, questo processo è chiamato "riparazione fototermica" e ha permesso di far esplodere l'oro all'interno. "La ricerca più impegnativa che si presenta davanti a noi è quella di trovare nuovi metodi per produrre queste particelle con riproducibilità senza compromessi - ha detto Pan - valutando come le nanoparticelle d'oro influenzeranno la salute umana a lungo termine."

I test sono ancora in corso ma, insieme ad altre scoperte, la soluzione ad uno dei peggiori problemi della vita umana potrebbe essere più vicina di quello che potrebbe sembrare.

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
2