Le date dello switch-off al DVB-T2 sono uguali per tutta Italia? Il calendario integrale

Le date dello switch-off al DVB-T2 sono uguali per tutta Italia? Il calendario integrale
di

Il rinvio dello switch off al DVB-T2 ha provocato non poca confusione tra gli utenti italiani, che sono stati costretti a ripensare come adeguare i propri apparecchi. Ma le date sono uguali per tutta l'Italia?

Il 15 Ottobre 2021 è stato disposto, sull'intero territorio nazionale, il passaggio alla codifica MPEG-4 sullo standard DVB-T2. Tuttavia, questo non ha cambiato di molto i piani degli utenti visto che solo alcuni canali Rai e Mediaset adotteranno l'MPEG-4 da tale data, mentre per gli altri si dovrà attendere ancora un pò.

Dal 15 Novembre avverrà, in date distinte, la riorganizzazione delle frequenze seguendo il piano PNAF, e terminerà il 30 Giugno 2022 seguendo il seguente calendario:

  • 15 Novembre 2021 - 18 Dicembre 2021: Area 1A – Sardegna
  • 3 Gennaio 2022 - 15 Marzo 2022: Area 2 – Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia tranne la provincia di Mantova, provincia di Piacenza, provincia di Trento, provincia di Bolzano; Area 3 – Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna tranne la provincia di Piacenza
  • 1 Marzo 2022 - 15 Maggio 2022: Area 4 – Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata; Abruzzo, Molise, Marche
  • 1 Maggio 2022 - 30 Giugno 2022: Area 1B – Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania

Sempre seguendo gli interventi di refarming, il 15 Ottobre riguarderà il Mutiplex CH 30 nelle Aree 1, 2, 3 e 4 (la distinzione è la stessa di cui sopra). Dal 3 Gennaio 2022 al 10 Gennaio 2022 toccherà alle frequenze di banda VHF + UHF nell'Area 1A, mentre dal 1 Maggio 2022 al 30 Giugno 22 sarà la volte delle frequenze di operatori nazionali sulla banda 700MHz e VHF in multiplex differenti nelle Aree 1, 2, 3, 4.

Il 1 Gennaio 2023, invece, sull'intero territorio nazionale sarà attivato lo standard DVB-T2, come stabilito dal decreto che rinviato lo switch off al DVB-T2.

Quanto è interessante?
2