DAZN, il CEO sui nuovi prezzi: "nessun aumento, è finita l'offerta di lancio"

DAZN, il CEO sui nuovi prezzi: 'nessun aumento, è finita l'offerta di lancio'
di

Si continua a parlare del nuovo listino prezzi di DAZN, che è stato annunciato qualche settimana fa ma continua a destare polemiche tra gli abbonati. Sulla questione è intervenuto anche il CEO della piattaforma, Stefano Azzi, che ha voluto precisare la situazione.

Nella fattispecie, a margine degli stati generali della lotta alla pirateria tenuti da AGI, Azzi ha voluto sottolineare che non si è trattata di una rimodulazione, ma semplicemente del termine dell’offerta di lancio di DAZN che permetteva di vedere la Serie A a 19,99 Euro al mese al posto di 29,99 Euro. “Quando ci sono cambiamenti c’è sempre inevitabilmente un po’ di rumore, di attenzione. Ma è stato sufficiente spiegare che era la fine della promozione che era stata fatta e che quindi si applicava il prezzo che era stato previsto in maniera molto chiara all’inizio” ha affermato Azzi, che chiaramente si è soffermato anche sul secondo livello di abbonamento che come nel suo caso gli consente di vedere le partite in contemporanea con suo figlio pur vivendo in due città diverse.

La discussione si è anche spostata sulla condivisione password che è stata al centro del rapporto sullo stato della pirateria in Italia di FAPAV: “nella ricerca mi ha colpito il dato di condivisione dello sharing che è altissimo: oggi ci sono siti che fortunatamente sono stati bloccati, dove si condividono password, cosa che fa male a tutta l’industria e crea più impatto di tutto il resto”.

FONTE: TVDD
Quanto è interessante?
2