DeepMind: un nuovo team per studiare l'etica delle IA

di

La società controllata da Google e specializzata in intelligenza artificiale, DeepMind, sembra voler affrontare in maniera seria l’etica delle IA. La compagnia acquistata nel 2014 dal motore di ricerca, infatti, ha annunciato oggi la formazione di un nuovo gruppo di ricerca dedicato ad una delle questioni più spinose del campo.

Questo gruppo discuterà di problemi quali la gestione dell’IA, l’impatto economico che avrà sull’automazione e la necessità di garantire che i sistemi intelligenti condividano i nostri valori etici e morali.

DeepMind Ethics & Society, questo il nome della nuova squadra, pubblicherà i risultati di questa ricerca a partire dal 2018. Il gruppo è composto da otto membri che sono anche parte dello staff di DeepMind, ma il motore di ricerca ha già affermato che ha intenzione di portare il numero di componenti a 25 nel giro di un anno, per accelerare il processo. Nel team sono anche presenti sei consulenti (non pagati) esterni, tra cui il filosofo di Oxford, Nick Bostrom, che ha anche scritto un testo sul tema.

Nel post pubblicato sul blog ufficiale, i gestori hanno affermato che DMES aiuterà DeepMind ad “esplorare e comprendere l’impatto che avrà l’intelligenza artificiale sul mondo reale. Se le tecnologie d’intelligenza artificiale sono al servizio della società, devono essere modellate da priorità e preoccupazioni della stessa società”.

Chiaramente la creazione di questo team non rallenterà in alcun modo la ricerca sull’IA, in quanto i componenti lavoreranno parallelamente.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
4