Dell introduce un nuovo XPS 12 ibrido e ridefinisce gli XPS 13 e 15

di

Dell ha effettuato un "refresh" di due dei suoi notebook più famosi. Stiamo parlando degli apprezzati XPS 13 e XPS 15. Oltre a ciò, l'azienda statunitense ha introdotto un nuovo modello, l'XPS 12.

L'XPS 13 e l'XPS 15 sono adesso basati su uno degli ultimi processori Intel Skylake (un Core i3, i5 o i7), accompagnato da un massimo di 16GB di RAM (DDR3 per l'XPS 13, DDR4 invece per l'XPS 15).
Il primo può essere configurato selezionando un solid state driver PCIe fino ad 1TB, una Intel HD Graphics 5500 e uno schermo da 13.3 pollici a risoluzione QHD+ (3200x1800 pixels), che supporta anche il touch.
Il più grosso XPS 15 invece può giovare, oltre che dello stesso SSD, di una grafica NVIDIA GeForce GTX 960M con 2GB di memoria GDDR5 e di un display 4K da 15.6 pollici - sempre touch.

La durata della batteria si attesta sulle 18 ore per l'XPS 13 (batteria a 4 celle da 56wHr) e su circa 17 ore per il suo fratello maggiore (batteria a 6 celle da 84wHr).


Passando invece al nuovo prodotto di Dell, l'XPS 12, possiamo dire che esso è un dispositivo 2-in-1 che usa un magnete per permettere all'utente di agganciare la tastiera. La CPU che utilizza è una Intel Core M5 clockata a 2,7GHz. Ci sono poi 8GB di memoria RAM, un display da 12.5 pollici che arriva anche al 4K, 256GB di storage, una fotocamera anteriore da 5 megapixel e un'altra posteriore da 8 megapixel.
Da notare che, poiché la tastiera non si aggancia meccanicamente, una volta inserita non sarà possibile modificare l'angolo di visione dello schermo.

I prezzi, rispettivamente per l'XPS 15, 13 e 12, partono da 999$, 799$ e 999$.

Quanto è interessante?
0