Da dove deriva il modo di dire "di punto in bianco"?

Da dove deriva il modo di dire 'di punto in bianco'?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Di punto in bianco, che significa all'improvviso, per chi non lo sapesse deriva dal gergo militare degli artiglieri. Si utilizza quando un'azione si svolge senza alcuna preparazione, producendo a volte anche un effetto di sorpresa.

Veniva utilizzata nell'antichità, infatti, per indicare il tiro di artiglieria senza elevazione, quando la linea di mira si teneva orizzontale, corrispondente nell'apparecchio di mira a una posizione zero, non contraddistinta da alcun numero. Il goniometro utilizzato dai primi pezzi di artiglieria aveva un segnale bianco nella posizione orizzontale che corrispondeva quindi ad un lancio diretto sull'obiettivo.

La nostra lingua ha tantissimi modi di dire che possono essere "fuorvianti". Come ad esempio il famoso detto "finire in vacca". Il modo di dire, che indica il fallimento, non deriva dall'omonimo animale, ma dai bachi da seta. Il termine "vacca", in questo caso, si riferisce a un gonfiore anomalo del baco quando si ammala di giallume, diventando flaccido e smettendo di fare il bozzolo.

Lo stesso vale quando si dice "piangere come un vitello". Il figlio della mucca non c'entra niente col modo di dire. Si parla, in realtà, della pianta della vite che, dopo la raccolta e la successiva potatura, prende il nome di "vitello", e il pianto di cui si parla non è altro che la resina che gocciola per giorni nei punti in cui la pianta è stata recisa.

Volete conoscere altri modi di dire? Qui troverete quello che cercate.

Quanto è interessante?
3