Diabete di tipo 2 può andare in remissione con terapia di testosterone, ecco lo studio

Diabete di tipo 2 può andare in remissione con terapia di testosterone, ecco lo studio
di

Uno studio condotto in Germania e durato 11 anni ha mostrato che la terapia a base di testosterone può portare alla remissione del diabete mellito di tipo 2. Questo risultato, pubblicato nel giornale Diabetes, Obesity and Metabolism, è stato ottenuto in un terzo dei partecipanti, mentre l’83% ha raggiunto i livelli ideali di emoglobina glicata.

Il professore del Dipartimento di Medicina della Jacobs School of Medicine and Biomedical Sciences Paresh Dandona, co-autore dello studio, ha dichiarato in seguito allo studio che “l’insorgenza di questa sindrome è comune e con un’adeguata sostituzione del testosterone l’insulino-resistenza all’obesità e il diabete possono essere reversibili”

La carenza di testosterone, condizione chiamata anche ipogonadismo, contribuisce notevolmente a ridurre la risposta dell’insulina al glucosio, causando anche una maggiore resistenza all’insulina e all’insorgenza del diabete di tipo 2. Proprio per questo motivo i ricercatori hanno deciso di condurre tale studio, aggiungendo un trattamento a base di testosterone a coloro che soffrono di ipogonadismo maschile e diabete di tipo 2.

Il test è stato condotto su 356 uomini nell’arco di 11 anni, misurando e mantenendo aggiornati i dati relativi ad altezza, peso, pressione del sangue, livelli di emoglobina glicata (ovvero la quantità media di glucosio nel sangue in un periodo di 6-12 settimane), glicemia a digiuno, battito cardiaco, insulina e altro ancora.

I risultati finali hanno mostrato che gli uomini trattati con testosterone hanno mostrato “riduzioni progressive, significative e prolungate del loro peso corporeo, del glucosio a digiuno, emoglobina glicata e insulina a digiuno durante il trattamento”. Ancora, nel gruppo che ha provato la terapia a base di testosterone sono state registrate meno infarti, ictus e complicazioni con il diabete.

Insomma, dati molto positivi che danno buone speranze per il trattamento a lungo termine del diabete mellito di tipo 2. Come hanno concluso i ricercatori: “Il significato clinico di questi risultati è rafforzato dal fatto che un terzo degli uomini con il diabete di tipo 2 presenta ipogonadismo. Trattando quest’ultimo si può portare alla remissione del diabete stesso.”

Altri studi e test hanno analizzato nuove tecnologie e cure per il diabete, come un cerotto smart in grado di controllare costantemente i livelli di zucchero nel sangue e di iniettare insulina se e quando necessario. O ancora, delle lenti a contatto smart in grado di monitorare i livelli di glucosio.

Quanto è interessante?
2