Dick Costolo lascia Twitter

di

L'amministratore delegato di Twitter, Dick Costolo, ha rassegnato ieri le dimissioni e sarà sostituito dal prossimo 1 Luglio da Jack Dorsey, che prenderà il ruolo di CEO ad interim.

Costolo, prima di dare l'annuncio tramite l'account ufficiale della compagnia, ha tenuto un breve incontro con i dipendenti per informarli di ciò che stava per accadere. Il suo ruolo di amministratore delegato è stato più volte messo in discussione negli ultimi sei mesi, non tanto dai dipendenti stessi ma quanto dagli investitori che hanno chiesto a gran voce un cambiamento.
Sono estremamente orgoglioso del team di Twitter e di tutto ciò che abbiamo fatto insieme durante questi sei anni. Abbiamo grandi leader che lavoreranno bene su una strategia chiara che darà precedenza ai nostri obiettivi. Nessuno meglio di Jack Dorsey è in grado di affrontare questa transazione” ha scritto Costolo in un comunicato stampa.
Nella conference call, l'ex CEO ha anche rivelato che ha preso in considerazione l'idea di lasciare Twitter già alla fine dello scorso anno, ma nonostante ciò l'ufficialità è stata presa come uno shock per i dipendenti, ed alcuni sono addirittura scoppiati in lacrime. Durante la stessa conferenza, Costolo ha affrontato le voci che parlavano di un possibile acquisto da parte di Google: “siamo impegnati nel massimizzare il valore per gli azionisti, e ciò è possibile solo restando indipendenti. Naturalmente, il consiglio dovrà capire e valutare attentamente ogni offerta. Ma attualmente l'attenzione è massimizzare il valore di Twitter, come società indipendente pubblica”.
In una mail ottenuta dal Wall Street Journal, Costolo ha affermato che “sono particolarmente entusiasta del prodotto che andremo a svelare questo autunno. Abbiamo una entsiasmante gamma di prodotti ed iniziative in arrivo sul mercato, e non vedo l'ora di vedere la realizzazione della nostra strategia”.
Costolo è stato fondamentale per il successo e l'espansione di Twitter, ma anche durante l'IPO che ha portato il social network di micro blogging al debutto in borsa. La palla ora passa a Dorsey, che essendo già amministratore delegato di Square dovrà scegliere come dividere gli impegni. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0