Dieselgate: sette anni di carcere per un ex dirigente Volkswagen

di
L'ex dirigente di Volkswagen, Oliver Schmidt, è stato condannato a sette anni di carcere e multato per 400.000 Dollari a causa dello scandalo relativo alla falsificazione dei test sulle emissioni dei veicoli, noto sul web come Dieselgate.

Lo scorso mese di agosto, l'ex manager del gruppo teutonico si è dichiarato colpevole di aver contribuito a falsificare i dati.

La sentenza arriva a quasi due anni dallo scandalo del 2015, quando fu scoperto un software per falsificare i test relativi alle emissioni in milioni di veicoli, che avevano livelli di ossido di azoto fino a 35 volte superiori a quelli legali.

Secondo quanto riportato dal New York Times, quello condannato è l'ex dirigente con il grado più alto tra quelli precedentemente puniti dalla legge. Schmidt inizialmente ha cercato di minimizzare il suo coinvolgimento nella vicenda, ma ha ammesso di aver nascosto l'esistenza di un software per falsificare le emissioni.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
4