Che differenza c'è tra OLED e QLED? Ecco come scegliere la TV ideale

Che differenza c'è tra OLED e QLED? Ecco come scegliere la TV ideale
di

I pannelli OLED e QLED sono ormai diventati le scelte d'elezione per sperimentare un'esperienza di Home Entartainment di alto livello. Dopo aver scoperto le principali differenze fra TV OLED e TV LED, cerchiamo quindi di capire in cosa differiscono con i pannelli QLED.

Le Smart TV OLED sono caratterizzate da una riproduzione estremamente profonda dei neri, con contrasti eccezionali e colori particolarmente vivi, grazie all'emissione di luce da parte di ogni singolo pixel, che diventa dunque indipendente sotto questo punto di vista e in grado di spegnersi completamente in caso di riproduzione dei neri, generando quindi quel particolare e piacevole effetto di profondità che caratterizza questi pannelli.

I pannelli QLED, o Quantum Dot Light Emitting, sono una rielaborazione del concetto di TV LCD con retroilluminazione LED, prodotti da giganti del settore come Samsung proprio come diretti concorrenti della tecnologia OLED, della quale LG è probabilmente il portabandiera.

La differenza con i tradizionali pannelli LED risiede nella perdita dello strato di fosforo giallo solitamente presente in questi ultimi, che permette di far virare il colore correggendolo, rispetto alla loro caratteristica colorazione blu.

Le TV QLED invece presentano un filtro differente, il filtro Quantum Dot, composto da minuscoli cristalli che assorbono la luce rielaborandone la lunghezza d'onda e dunque correggendo il colore a partire dalla fonte luminosa. In questo modo il pannello, che anche in questo caso dovrebbe virare verso il blu, viene corretto con una precisione maggiore ed effettivamente i risultati in termini di qualità dell'immagine parlano chiaro, sebbene la fedeltà dei neri non sempre possa essere paragonata ai rivali con pannello OLED.

Per colmare questo divario, Samsung ha presentato proprio quest'anno i suoi Smart TV con tecnologia Quantum Mini LED.

Quanto è interessante?
3