Diritti TV Champions League: Sky, Mediaset e DAZN in lizza, la Rai si tira indietro

Diritti TV Champions League: Sky, Mediaset e DAZN in lizza, la Rai si tira indietro
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ancora novità dal fronte dei diritti televisivi per la trasmissione della Champions League in Italia. Mentre sembra essere certa lavittoria di Amazon per il pacchetto streaming, si continua a parlare degli altri pacchetti, che sono quelli che attirano maggiormente l'attenzione dei broadcaster.

Secondo quanto affermato da Il Sole 24 Ore, per le restanti 104 partite della Champions League sarebbe in lizza ci sarebbero Sky, che ha perso il diritto d’esclusiva sul web, Mediaset e DAZN.

La presenza di quest’ultima piattaforma non rappresenta una novità, dal momento che proprio qualche giorno fa era emersa l’indiscrezione secondo cui DAZN punterebbe all’esclusiva per la Champions, alla luce del riscontro ottenuto con la Serie A.

I rilanci sono attesi entro la giornata di oggi, e complessivamente l’asta dovrebbe aggirarsi tra i 220 ed i 240 milioni di Euro, una cifra fortemente condizionata dalla pandemia di Coronavirus, visto che tre anni fa si aggirava sui 300 milioni di Euro.

Si è invece tirata fuori la Rai, lasciando di fatto Mediaset da sola per la trasmissione delle partite in chiaro. Non è escluso però che la TV di Stato rientri in gioca, dal momento che i pacchetti non sono divisi solo tra free e pay, ma anche per sublicenze che potrebbero far gola a Viale Mazzini.

Quanto è interessante?
4