Diritti TV Serie A: l'AGCOM dovrà dare il via libera a Mediapro

INFORMAZIONI SCHEDA
di

A qualche giorno di distanza dall'assegnazione dei diritti tv della Serie A a Mediapro, emergono nuove informazioni sull'iter burocratico che porterà alla completa approvazione dell'operazione.

L'antitrust, infatti, dovrà dare il via libera all'operazione, ma successivamente dovrà intervenire anche l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Per completare tutto il procedimento potranno volerci fino a tre mesi e mezzo, e l'ok definitivo potrebbe arrivare solo al termine della stagione calcistica in corso, che terminerà a Maggio.

Nei giorni successivi, gli spagnoli, che nel corso del fine settimana si sono visti accettare la proposta da parte della Lega Calcio riunita in assemblea, si provvederà ad inviare all'Antitrust la documentazione richiesta, come previsto dalla Legge Melandri che ha imposto un limite massimo di quarantacinque giorni per poter inviare la documentazione. Nel caso in cui l'Antitrust dovesse dare parere positivo ,la palla passerà all'Agcom, che dovrà dare il proprio parere sui metodi attraverso cui l'intermediario potrà eventualmente vendere i pacchetti.

Le due autorità, quindi, potranno esprimersi entro un tempo massimo di sessanta giorni.

Gli scenari sono molteplici per Mediapro, che potrà vendere i diritti a terzi, o realizzare il canale della Lega Serie A, che non era oggetto del bando pubblicato. Quest'ultima via però darebbe ragione a Sky, che ha deciso di diffidare Mediapro.

Quanto è interessante?
8