Diritti TV Serie A: l'Antitrust chiede alla Lega il dossier d'assegnazione

di

Come vi abbiamo ampiamente raccontato su queste pagine nelle scorse settimane, nonostante l'assegnazione a Mediapro, la partita per i diritti tv della Serie A 2018 - 2021 ancora non è del tutto chiusa.

Secondo quanto riportato dall'Adnkronos, l'Antitrust avrebbe scritto alla Lega Calcio una lettera per ottenere alcune documentazioni relative alla procedura di assegnazione. In particolare, sarebbe stato chiesto il dossier d'assegnazione.

La lettera sarebbe stata recapitata all'organo che gestisce il campionato calcistico più importante del nostro paese ad una decina di giorni dalla notifica della documentazione da parte della società spagnola, avvenuta lo scorso 7 Febbraio.

Procedure del genere sono del tutto normali: l'Autorità ha il pieno di diritto di scrivere ad una delle parti interessate per ottenere i chiarimenti di cui ha bisogno per dare l'ok definitivo all'affare. E' ormai cosa nota che l'Antitrust, per una questione di leggi (Legge Melandri - articolo 7, comma 4) debba dare il via libera all'acquisto dei diritti da parte della compagnia iberica.

La palla successivamente passerà all'AGCM, che dovrà dare il via libera sulla commercializzazione dei pacchetti, dal momento Mediapro è un semplice intermediario che per forza di cose sarà "costretto" a vendere i pacchetti ai broadcaster.

Negli ultimi giorni è arrivata anche una dichiarazione da parte del Ministro dello Sport, Luca Lotti, sull'aquisizione di Mediapro da parte di Orient Hontai Capital. L'esponente del Governo ha affermato che "al momento ci sono troppi dovrebbe e troppe cose che non sono chiare e quindi evito qualsiasi tipo di dichiarazione. Mi auguro però che qualsiasi tipo di investimento venga fatto da parte di Mediapro o di altri sia teso a valorizzare il nostro campionato. Chi lo valorizza è per certi versi poco importante: vedremo quali saranno le reali intenzioni e situazioni dietro a Mediapro”.

FONTE: CC
Quanto è interessante?
7