Diritti TV Serie A: arriva il rilancio di Sky, assegnazione a DAZN più lontana? - Aggiornata

Diritti TV Serie A: arriva il rilancio di Sky, assegnazione a DAZN più lontana?
di

Alla fine è arrivato il rilancio di Sky nella corsa ai diritti tv della Serie A. Quando sembrava tutto pronto per l'assegnazione a DAZN, la pay tv di Comcast ha presentato una nuova offerta che potrebbe far vacillare i presidenti della Serie A.

In una mail inviata ai presidenti della Lega, alla vigilia dell'assemblea in programma tra qualche ora, Sky si dice disposta a versare 500 milioni di Euro entro tre giorni in caso di assegnazione dei diritti.

La pay tv ha voluto ribadire "l’impegno che è disposta ad assumere per assicurare alla Lega le più ampie garanzie finanziarie e contribuire ulteriormente al Campionato di Serie A qualora risultasse aggiudicataria dei Pacchetti A, B e C riguardanti la commercializzazione per piattaforma dei Diritti Audiovisivi in oggetto".

Nella mail, inoltre "Sky si impegna a corrispondere alla Lega e agli altri aventi diritto gli importi relativi alla sesta rata prevista dal contratto di licenza dei diritti audiovisivi del Campionato di Serie A per la Stagione Sportiva 2019/2020, per complessivi Euro 130.000.000,00, oltre IVA, effettuandone il pagamento in buona fede entro 3 giorni dalla comunicazione dell’eventuale aggiudicazione". A questo si aggiunge un ulteriore impegno a corrispondere alla Lega un anticipo sulle rate di luglio, settembre e novembre 2021, con un importo di 375 milioni di Euro, vale a dire il 50% della licenza per la stagione 21-21.

La notizia arriva a poche ore dalla pubblicazione delle prime indiscrezioni sul costo dell'abbonamento di DAZN.

Aggiornamento 12:00 - L'assemblea di Lega prevista nella giornata odierna, che si sarebbe dovuta pronunciare sull'assegnazione dei diritti tv della Serie A, è stata annullata in quanto sono assenti nove società: Benevento, Bologna, Crotone, Genoa, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Spezia e Torino.

Quanto è interessante?
3