Diritti TV Serie A, De Laurentiis: "con abbonamento unico si rafforza il calcio italiano"

Diritti TV Serie A, De Laurentiis: 'con abbonamento unico si rafforza il calcio italiano'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Si è tenuta ieri l'attesa riunione della Lega Serie A per decidere il futuro dei diritti tv del campionato. I venti club riuniti a Milano alla fine si sono presi tre settimane di tempo per riflettere ed analizzare le offerte presentate e messe sul tavolo da Dal Pino.

L'advisor Lazard ha presentato le proposte dei sei fondi d'investimento. Secondo il presidente Dal Pino quelle di Bain, CVC ed Advent sono "interessanti e pongono le basi per il futuro", mentre quelle di Apollo, Fortress e Blackstone prevedono un loro coinvolgimento come finanziatori attraverso GSO.

Si deve però segnalare anche la crescita dei presidenti pronti a sposare il piano De Laurentiis che prevede un abbonamento da 36 Euro per la visualizzazione di tutti gli incontri. Il Presidente del Napoli, a tal proposito ha affermato che la Lega è davanti ad un bivio: "ora dobbiamo vedere se continuare a far guadagnare gli altri o se invece siamo davvero imprenditori per rafforzare i nostri club e quindi poter fare gli stadi, comprare bravi calciatori, accontentare i nostri tifosi".

Secondo il patron della squadra partenopea, "sembra che noi abbiamo abbracciato questo sport bellissimo che è anche un'industria importantissima per far contento chi? Dei terzi? Noi dobbiamo far felici i tifosi e noi stessi".

Tutto rinviato al 24 o 25 Agosto, quindi.

Quanto è interessante?
3