Diritti TV Serie A: De Laurentiis spinge per l'abbonamento da 36 Euro

Diritti TV Serie A: De Laurentiis spinge per l'abbonamento da 36 Euro
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre giunge notizia che sei fondi sono interessati ai diritti tv della Serie A, e che Mediapro e Wanda stanno facendo quadrato per proporre una partnership alla Lega volta alla creazione di un canale proprietario, De Laurentiis starebbe continuando a spingere per il proprio piano che prevede un abbonamento unico da 36 Euro.

Secondo quanto raccontato dalla Gazzetta dello Sport, il numero uno del Napoli ha convocato nuovamente tutte le squadre a Roma per fare il punto sulla situazione. Avrebbero risposto presente in 14: nove presidenti sono arrivati direttamente in città, mentre altri cinque si sono collegati in conference call. Non hanno dato risposta Atalanta, Juventus, Brescia e Bologna.

De Laurentiis ha nuovamente presentato il proprio business plan, che prevede una platea (potenziale) di 144 milioni di persone interessate alla visione della Serie A. Nell'idea dell'imprenditore, se anche una percentuale ridotta dovesse sottoscrivere l'abbonamento da 36 Euro al mese, gli introiti per la Lega Calcio sarebbero ben superiori a quelli attuali. Inoltre, dei guadagni il 90% finirebbero direttamente nelle casse della Lega Calcio, mentre il 10% alla concessionaria che dovrà trasmettere gli incontri.

Qualora il piano dovesse andare in porto, si potrebbe dire addio al doppio abbonamento a Sky e DAZN che attualmente è richiesto per la visione di tutte le partite.

Quanto è interessante?
3