Diritti TV Serie A: l'AGCM apre un'istruttoria per presunto cartello

di

Nuovo scontro sui diritti TV della Serie A per il periodo 2018-2021. L’AGCM, attraverso un breve comunicato diffuso sul proprio sito web, ha annunciato di aver avviato un procedimento ai danni degli intermediari per un presunto cartello.

"In particolare, si sospetta che gli intermediari, a partire dal 2009, abbiano posto in essere comportamenti volti ad alterare l’esito finale delle procedure indette dalla Lega Professionisti Serie A per l’assegnazione dei diritti TV relativi alla visione delle competizioni di calcio nei territori diversi dall’Italia, a ripartirne gli utili e le aree geografiche di distribuzione" si legge nella nota pubblicata sul sito web del Garante Della Concorrenza e Del Mercato.

L’istruttoria è stata avviata sulla base della documentazione trasmessa dalla Procura della Repubblica di Milano in relazione a un’indagine relativa a diverse ipotesi di reato riguardanti le gare oggetto di accertamento.

Nel corso della giornata del 27 luglio, inoltre, si sono svolte ispezioni, con l’ausilio della Guardia di Finanza, presso le sedi delle società partecipanti alle gare e di altri soggetti ritenuti in possesso di informazioni rilevanti.

Quanto è interessante?
6