Diritti TV Serie A, la Lega: "offerta di Sky inammissibile", ma DAZN è più lontana

Diritti TV Serie A, la Lega: 'offerta di Sky inammissibile', ma DAZN è più lontana
di

Come ampiamente preannunciato su queste pagine, l'assemblea di Lega di ieri non ha dato il via libera all'offerta di DAZN per i diritti televisivi della Serie A, ma non sono mancate le sorprese.

Quando mancano 13 giorni alla scadenza delle proposte, infatti, il consulente legale della Serie A Alberto Toffoletto ha ritenuto inammissibile l'offerta presentata da Sky in quanto il bando prevede solo l'inserimento di una valutazione di natura monetaria, mentre la pay tv di Comcast avrebbe aggiunto anche un elemento qualitativo che la renderebbe condizionata e quindi non ammissibile con la procedura stabilita dal bando.

Toffoletto ha verbalizzato il tutto ma come osservato da molti è quanto meno singolare che un'osservazione di questo tipo arrivi a pochi giorni dalla scadenza delle offerte. Non è chiaro che tipo di mosse abbia intenzione di mettere in campo Sky, tanto meno la Lega ed i club che più volte hanno evidenziato come sia un peccato perdere un partner importante come la televisione a pagamento.

Dal fronte DAZN, si registra una defezione: i voti a favore sono diventati 10 dagli 11 precedenti i quanto il Cagliari ha deciso di non votare. La scelta della squadra sarda ha spaccato in due l'assemblea: a favore di DAZN ci sono Juventus, Inter, Lazio, Napoli, Atalanta, Verona, Fiorentina, Milan, Udinese e Parma, ma per il via libera servono 14 voti

Quanto è interessante?
2