Diritti TV Serie A: MediaPro potrebbe presentare oggi i pacchetti

di

A seguito dell'incontro con Sky di qualche giorno fa, Mediapro ora è al lavoro sui pacchetti riguardanti diritti tv della Serie A per il triennio 2018-2021 che rivenderà alle varie emittenti. Un annuncio a riguardo sarebbe già atteso nella giornata di oggi, ma non sono escluse sorprese.

La pubblicazione dei suddetti pacchetti, infatti, rappresenta un punto nevralgico per la futura vendita, e gli spagnoli potrebbero anche decidere di prendere tempo, rinviando il tutto a dopo Pasqua, per la precisione a martedì prossimo.

Alla finestra c'è non solo Sky, ma anche Mediaset Premium, TIM, e Perform, oltre che altre compagnie che potrebbero essere interessate a qualche pacchetto.

L'ANSA si concentra anche sull'incontro tenuto con Sky, che è definito "una semplice presa di contatto", in quanto non avrebbe interessato i dirigenti chiave delle due compagnie. Discorso diverso invece per gli altri broadaster, con cui i contatti sono in corso ormai da settimane, ma anche da questo fronte un accordo è difficile dal raggiungimento.

Indiscrezioni parlano di una Mediapro intenzionata a far fruttare quanto più possibile l'investimento da 1,05 miliardi di Euro effettuato per acquisire i pacchetti dalla Lega. Ecco perchè, alla luce di questa strategia, in molti parlano di un possibile aumento del valore degli stessi pacchetti che potrebbe avere ripercussioni importanti anche sugli utenti finali e sugli abbonamenti.

Mediapro infatti potrebbe decidere di puntare il tutto su esclusive, ma un'altra alternativa potrebbe essere rappresentata dalla vendita dei diritti tv per fasce orarie, il tutto sfruttando la nuova formula della Serie A. Il campionato, infatti, a partire dal prossimo anno sarà diviso in otto fasce, con le novità rappresentate dalle partite del sabato alle 15, domenica alle 18 e lunedì alle 20:30.

Gli spagnoli vorrebbero anche attirare una compagnia telefonica (si parla di TIM come la più accreditata) ed un operatore che trasmette su internet (Perform è il nome più probabile), in modo tale da proporre ai clienti servizi aggiuntivi ed in esclusiva.

Nella giornata di ieri la commissione della Lega ha anche iniziato la predisposizione del bando per i diritti tv della Coppa Italia e Supercoppa, che potrebbe essere lanciato a metà aprile su una base di 50 milioni di Euro.

Quanto è interessante?
5