Diritti TV Serie A, volano gli stracci tra DAZN e Sky: "offerta illegittima"

Diritti TV Serie A, volano gli stracci tra DAZN e Sky: 'offerta illegittima'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Come abbiamo avuto modo di spiegare nella giornata di ieri, Sky ha rilanciato su DAZN nella corsa ai diritti tv perla Serie A 2021-24. La pay tv ha messo sul piatto subito 500 milioni di Euro per convincere la Lega, ma la mossa non è stata accolta positivamente dalla piattaforma di streaming.

Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, DAZN avrebbe inviato una lettera alla Lega Calcio per bollare come "tardiva" l'offerta presentata dal concorrente. Secondo la società, tale proposta "non può essere accettata poichè illegittima" e rappresenta un "pericoloso precedente per la Lega Serie A".

Ma non è tutto, perchè DAZN ha anche osservato che con tale proposta "Sky sta sostanzialmente offrendo alla Lega Serie A una somma che effettivamente appartiene a quest’ultima". Il riferimento è all'ultima rata dei diritti tv dello scorso campionato per cui il giudice del Tribunale di Milano proprio di recente ha confermato l'ingiunzione ai danni di Sky.

Insomma, volano letteralmente gli stracci tra Sky e DAZN dopo la prima tranche di trattative. Al momento in vantaggio sembra esserci DAZN, che ha presentato un'offerta superiore a quella di Sky per il pacchetto comprensivo dei diritti tv per tutte le 10 partite di Serie A a turno, di cui tre in coabitazione. Di recente si è anche parlato del possibile prezzo del nuovo abbonamento DAZN, che potrebbe aggirarsi sui 30 Euro al mese.

Quanto è interessante?
6